Siamo qui per scegliere
 
VIII G – Ozionia la settima figlia di re Eretteo

VIII G – Ozionia la settima figlia di re Eretteo

Hits: 0

Robert Graves

Premetto che inserisco Ozionia tra le probabili figlie di re Eretteo non perché corroborato da una fonte storica quanto perché è stata inserita in quanto tale da Robert Graves ne “I Miti Greci”. Diciamo che è un omaggio sulla fiducia al grande ricercatore.

Quindi Protogonia/Protogenia, insieme a Pandora e Ozionia sono considerate da Graves come le altre figlie del Re di Atene Eretteo che a questo punto avrebbe 7 figlie dalla najade Prassitea.

Graves afferma che furono proprio Protogonia e Pandora ad accompagnare una certa Ozionia (la più giovane delle figlie) all’altare sacrificale rispettando l’antico voto tra sorelle in caso di morte violenta:

“Da sua moglie Prassitea, Eretteo ebbe […] anche sette figlie; Protogonia, Pandora, Procri (moglie di Cefalo), Creusa, Orizia, Ctonia (che sposò suo zio Bute) e Ozionia, la più giovane[1].

Gli Ateniesi ne furono molto allarmati e un oracolo consigliò a Eretteo di sacrificare la figlia più giovane, Ozionia, se voleva sperare nella vittoria. Ozionia si lasciò guidare all’altare del sacrificio dove le sue sorelle Protogonia e Pandora si uccisero, avendo un tempo fatto voto che se una di loro fosse morta di morte violenta, le altre sarebbero morte accanto a lei.[2]

[1] Robert Graves, I miti greci, ed. Longanesi, 2015, 47 b

[2] Graves Ibid. 47,d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.