Siamo qui per scegliere
 
III – Alcippe Figlia di Ares e Madre di Dedalo

III – Alcippe Figlia di Ares e Madre di Dedalo

Hits: 74

ALCIPPE

Figlia di Aglauro ed Ares, madre di Dedalo

 

Jacob Jordaens: Agraulo, Aglauro, Erse e Pandroso con Erittonio

Αλκιππη: ἀλκή, “forza, vigore, coraggio” + ιππη “cavalla” = “la cavalla coraggiosa”

Aglauro, figlia di Cecrope e Agraulo (figlia di Atteo primo re dell’Attica), sorella di Erse e Pandroso, pare che generò una figlia da Ares il dio della guerra, cioè Alcippe o Alcippa.

Ares dio della Guerra

Secondo una leggenda, Alirrozio, figlio di Poseidone e della ninfa Eurite si inserì nella vita di Alcippe traumaticamente.

Alirrozio è con evidenza discendente di Poseidone:

Ἁλιρρόθιος – Halirrhothius – nome composto da ἅλς=mare + ῥόθος=sciabordio e significa dunque “mare rumoreggiante”, “sciabordio del mare”[Dizionario Etimologico della Mitologia Greca dir. da Ezio Pellizer.)]

Alirrozio dunque cercò di violentare Alcippe e così Ares quando se ne accorse lo uccise.

Poseidone – Carle van Loo

Questo gesto scatenò l’ira di Poseidone.

Perciò Ares fu accusato di omicidio da Poseidone che chiamò tutti gli dei olimpici per giudicarlo.

Essi si riunirono per giudicare in una collina già usata da Atena come tribunale che in quanto tale rimase ma da questo momento fu chiamata Areopago – Areiopago – Αρειος παγος – cioè Colle di Ares.

Atene, la collina dellAreopago

Gli dei olimpici però assolsero Ares perché Alcippe, unica altra testimone della vicenda, confermò la versione del padre.

Questa per Graves[1] fu “la prima sentenza pronunciata in un processo per omicidio” come conferma Pausania:

Il tempio di Esculapio merita di esser veduto sì per le statue del nume, e de’figli suoi, che per le pitture. In esso è una sorgente, presso la quale narrasi, che Marte spense Alirrotio figliuolo di Nettuno, perchè aveva violato la sua figliuola Alcippe; e per questa uccisione fu allora per la prima volta stabilito il giudizio dell’omicidio[2]”.

Anche Apollodoro conferma questa versione:

[Cecrope ndr] “lasciò tre figlie, e furono Agraulo, Erse e Pandrosa. Da Agraulo e da Marte nacque Alcippe. Essendo stato da Marte sorpreso Alirrozio, figlio di Nettunno e della ninfa Eurite, nell’atto di violarla, da quel Dio fa ucciso: onde Nettunno querelò come reo di omicidio Marte all’Areopago; ma per sentenza di dodici Dei fu assoluto[3]”.

Alcippe risulta inoltre essere madre o progenitrice di Dedalo in tutte le versioni infatti:

1.      Sposa Eupalamo (figlio di Metione, nipote di Eretteo) e genera Dedalo;

2.      Sposa Eupalamo e genera Metione che poi con Ifinoe diventa padre di Dedalo;

3.      Sposa Metione o Palemone, (nipote di Eretteo) e genera Eupalamo padre di Dedalo.

Dedalo e Icaro – Van Dyck

Quindi la tradizione vuole Dedalo discendente in ogni caso della stirpe reale di Eretteo e Cecrope come ricorda Apollodoro:

Dedalo, figliuolo di Eupalamo, che fu figliuolo di Mezjone e di Alcippe[4]”.

[1] Robert Graves, I miti greci, ed. Longanesi, 2015 19,b
[2] Pausania, Viaggio in Grecia I 21 7
[3] Apollodoro Biblioteca III 14 2
[4] Apollodoro Biblioteca III 15 9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.