Siamo qui per scegliere
 
2) Il Ciclo delle Anime: in generale

2) Il Ciclo delle Anime: in generale

Hits: 11

Un ciclo di anime comincia quando le anime sviluppate di un medesimo pianeta, si possono incarnare in esseri dotati di istinto e ragione concludendo un percorso di sviluppo completo delle anime dal Regno minerale al Regno Spirituale.

Questo percorso significa che tali anime, elevate al ruolo di Messaggere o Mediatrici, abiteranno il pianeta sperimentando se stesse nella materia e nello spirito attraverso le Leggi Universali in tutte e quattro i tipi di esperienza:

  1.     Personale: nella propria esperienza materiale e spirituale col Pianeta e con tutti i suoi esseri viventi e non;
  2.     Tribale: con la propria famiglia e cerchia di appartenenza;
  3.     Comunitaria: con la comunità globale di Messaggeri;
  4.     Universale: con il Mondo Spirituale, interplanetario e Divino.

 

Un Ciclo di Anime è completo – nel senso che è maturo e funzionante –  soltanto quando le anime sviluppano una civiltà materiale e spirituale che permetta lo sviluppo dei singoli esseri dalla più semplice dignità materiale sino alla loro massima evoluzione spirituale in armonia con le Leggi Universali.

Questo significa che nel Pianeta ogni essere è nelle condizioni di sviluppare e migliorare la propria anima al massimo grado e perciò ci saranno in contemporanea tante anime giovani che cominciano il ciclo quante anime mature che lo completano e lasciano il Pianeta.

Quando un ciclo è completo le anime singole (giovani o mature che siano) sperimentano contemporaneamente sia la propria singolarità sia l’Unità con il Pianeta e con tutti gli esseri viventi.

Significa che tutte le anime partecipano alla comunità come fossero un unico organismo, un unico essere che agisce all’unisono e coordinato, a prescindere dalle vicende delle singole anime.

Generalmente un ciclo di anime si apre con la nascita dei Messaggeri e non si chiude, rimane sempre aperto, fungendo come da canale di comunicazione di tutte le energie di quel Pianeta e così rimane per lunghissime ere ma non all’infinito: finchè cioè dura il pianeta o quella galassia o addirittura l’Universo.

Un Ciclo può però chiudersi, anche in breve tempo, perché la civiltà creata smette di svilupparsi per un blocco evolutivo materiale o spirituale per eccesso di armonia, perdendo cioè il senso della vita e abbassando le proprie vibrazioni anziché sollevarle, magari venendo intaccata fisicamente da altri organismi; oppure si ha un blocco per difetto di armonia ad esempio quando si autodistrugge con una guerra.

Un ciclo può terminare anche per cause esterne ad esempio se viene distrutta da una catastrofe che annienta o azzera le forme di vita oppure perché il Pianeta stesso implode avendo terminato il proprio compito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.