Siamo qui per scegliere
 
V – Re Pandione I Quinto Re di Atene

V – Re Pandione I Quinto Re di Atene

Hits: 9

 Pandione I: il Quinto Re di Atene

Riproduzione del santuario di Pandione nell’Acropoli di Atene

Πανδίων

    1. πᾶς, “tutto” + δῖος, “brillante”, “illustre” = “del tutto brillante”, “splendido” (von Kamptz (Homerische Personennamen, p. 93).
    2. Per Höfer (Roscher, Myth. Lex. III col. 1519) Pandione è un nome licio.[1]

Nelle tradizione ci sono due Re di Atene con questo nome ma il quinto re di Atene è figlio di Erittonio e padre di Procne, Filomela, e dei gemelli Eretteo e Bute.

VITA E OPERE
Entrata santuario Pandione, Atene

Rimase famoso soprattutto per la tragedia che scaturì dal momento in cui diede la figlia Procne in sposa a Tereo[2] – che lo aveva aiutato nella guerra tra Atene e il re di Tebe Labdaco[3]. Tereo infatti, subito si innamorò della sorella di sua moglie e cioè di Filomela e pur di sposarla e possederla fece sparire Procne proclamandola morta – dopo averla resa schiava e avergli tagliato la lingua perché non parlasse. L’azione malvagia di Tereo scatenò poi la vendetta delle due sorelle e prima che i tre si uccidessero tra loro gli dei li trasformarono in uccelli[4].

Filomela violata da Tereo

Pandione morì di dolore quando lo seppe e gli succedette Eretteo col fratello gemello Bute, rispettivamente in qualità di re e sacerdote di Atene.

 

 

 

[1] Dizionario Etimologico della Mitologia Greca (DEMGOL) dir. da Ezio Pellizer
[2] Tucidide, Guerra del Peloponneso, 2, 29, 3
[3] Anna Ferrari, Dizionario di Mitologia, De Agostini, 2006
[4] Robert Graves, I miti greci, ed. Longanesi, 2015, 46, a-d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.