Siamo qui per scegliere
 
4 – Lesotho e Sardegna: stesso specchio stessa maledizione

4 – Lesotho e Sardegna: stesso specchio stessa maledizione

Hits: 59

Il Lesotho però è una vera e propria macchina del tempo con cui guardare la mia gente e le mie radici dal vivo, come stare in Sardegna nel 1950.

Perché le somiglianze tra sardi e basotho sono marcatissime.

Il popolo sardo e quello basotho sono un popolo di pastori e contadini che sono vissuti isolati per secoli – i primi nel mare i secondi nei monti – ma nonostante siano stati sradicati culturalmente fino a vergognarsi della propria essenza e delle tradizioni hanno mantenuto miracolosamente viva la propria lingua e identità.

In entrambi i popoli si usa dire Eja per dire di sì.

Il popolo sardo e quello basotho si sono visti entrambi depredati delle loro risorse minerarie e paesaggistiche, la popolazione confinata al ruolo di comprimaria, di manodopera a bassocosto per le miniere e i servizi e perciò costretta ad emigrare per fare fortuna altrove – i sardi in tutto il mondo i basotho in Sudafrica.

Il popolo sardo e quello basotho hanno talmente interiorizzato questi processi di umiliazione da risultare corrosi da divisioni interne e dall’invidia reciproca, diventando in questo modo facile preda dell’assistenzialismo e delle lobby che ne vogliono sfruttare le risorse.

Ecco dunque davanti a me il Lesotho ma, come in una visione sciamanica, vedo la loro sofferenza, la loro deprivazione come appartenesse a me, come fossi in Sardegna.

Anzi, più chiaramente i sardi, come i basotho, sono vittime dello stesso sortilegio: siamo stati indotti a vergognarci di noi stessi.

È in questo modo che avviene la vera e propria colonizzazione: attraverso l’umiliazione.

È in questo modo che ci si incammina verso un destino che non ci appartiene.

Noi però abbiamo avuto una seconda possibilità, loro no, ancora non no.

È per questo che da subito non mi sono mai sentito un occidentale ma come uno di loro che aveva avuto la fortuna di vivere dall’altra parte dello specchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.